Giro delle Fiandre 2006

Sia chiaro: ha vinto il più forte.
Uno sprint dall’esito scontato ha concluso una corsa dominata dalla squadra più forte, meglio attrezzata fisicamente e meglio organizzata tatticamente.

La Discovery Channel coglie entrambi i gradini del podio ai lati del vincitore: probabilmente ha raggiunto il massimo risultato possible, alle spalle del più forte in assoluto.

Eppure se Leif Hoste, una volta raggiunto un vantaggio di 45-60” sul gruppetto degli inseguitori, si fosse limitato a stare a ruota di Tom Boonen, avrebbe avuto maggiori possibilità allo sprint (magari non partendo ai 300 metri…)
Oppure il gruppetto con Hincapie sarebbe potuto rientrare, rimescolando le carte e rimettendo tutto in gioco per la vittoria finale con scatti a ripetizione.
Invece il belga della Discovery ha dato l’impressione di correre per il secondo posto, piazzamento peraltro ottenuto già nel 2004.

03 Apr 2006