Liege - Bastogne - Liege 2005

70 minuti per gli ultimi 52 km della Liegi-Bastogne-Liegi: 44.5 km/h di media, con le salite La Redoute, Sprimont, Sart-Tilman, St-Nicolas e Ans: il tutto al termine di 260 km di corsa resa durissima da 12 Côtes e 3000 m di dislivello complessivo!

Jens Voigt non era solo, è vero, ma il suo compagno di avventura Vinokourov gli ha concesso ben pochi cambi, dando l’ impressione di andare davanti più per rallentare che per tirare a fondo. 
Non so quali altri campioni siano in grado di imitare Voigt in questo momento; forse nessuno.

Per ottenere una prestazione simile occorre sviluppare una potenza media tra 450 e 470 watt, considerando il percorso e la stazza fisica di Jens.
Il tedesco ha un’ eccellente posizione aerodinamica in pianura, che gli consente di pedalare a 50 km/h per molti km, come già aveva dimostrato al Giro dei Paesi Baschi e più recentemente alla Freccia Vallone.
In salita riesce a mantenere elevate velocità con un’ andatura costante.
Per chi insegue è molto difficile recuperare terreno.

Voigt utilizza rapporti molto lunghi, pedalando con cadenze piuttosto basse: vista la potenza che sviluppa, il picco di forza ad ogni pedalata è molto alto, tra 70 e 80 kg.
Ciò probabilmente è consentito da una elevata percentuale di fibre bianche che sono più adatte a sostenere contrazioni così intense.

25 Apr 2005