Giro dell'Emilia 2011

Il giovane colombiano Carlos Alberto Betancur si aggiudica con merito questa Classica, al termine di una fuga con lo svizzero Zaugg iniziata a due giri dalla fine del circuito di 9km, con la dura scalata del Colle di S. Luca (220m di dislivello al 10.8% di pendenza media).

La corsa, a mio parere una delle più belle del calendario internazionale, prevedeva nel finale ben 5 scalate del “muro” Bolognese, che il gruppo dei migliori ha percorso a notevole andatura, con tempi compresi tra 6’30” (VAM = 2030 m/h) e 6’15” (VAM = 2110 m/h).
Betancur e Zaugg nella 4° scalata impiegano 6’05” (VAM = 2170m/h), mentre il colombiano conclude la salita finale in 5’50” (VAM = 2250m/h), confermando le sue ottime doti di scalatore e fondista. 
Mollema, Uran, Rebellin si classificano nell’ ordine alle spalle di Betancur, ma salgono soli 6” più veloci.

E’ vero che ogni corsa ha la sua storia, ma può essere interessante riportare alcuni tra i migliori tempi di scalata del Colle di S. Luca degli ultimi anni :

- 5’30” F. Schleck (2007), Evans (2009)
- 5’31” Rebellin (2007)
- 5’32” Di Luca (2008)
- 5’35” Horner (2007)
- 5’40” Riccò (2007), Gesink, Fuglsang, Lovkist (2009), Pellizotti, Menchov (Giro 2009)
- 5’48” Cunego (2007)

09 Ott 2011