Giro d'Italia 2006 - Parte I

22 Mag 2006

Al Giro d’ Italia, superiorità assoluta di Ivan Basso su tutti i rivali.

Dopo la vittoria nella crono-squadre, Ivan si beve la Maielletta (940m di dislivello, pendenza 8.4%) in 31’48”, esprimendo una VAM di 1775m/h.
Paolo Savoldelli, in evidente affanno respiratorio, sale a 1642 m/h, cioè l’ 8% più lentamente.

Nella crono successiva, Basso percorre i 50km pianeggianti ad una velocità media di 50.6 km/h, Savoldelli a 49.9km/h: assumendo eguale efficienza aerodinamica, la differenza di potenza espressa è di circa il 3% a favore di Basso.

Sul Colle di San Carlo (10.5km al 9.8%) Ivan si supera: VAM = 1820m/h pari a 6.27 w/kg, nonostante la pioggia e i quasi 2000 m di altitudine.
Paolo cede oltre 3 minuti, con una VAM pari a 1670 m/h (5.75 w/kg), circa il 9% più piano del rivale.

Poichè Savoldelli in salita concede a Basso un ulteriore 5-6% di performance, si può dedurre una differenza di peso di circa 4 kg tra i 2 corridori.
Se così fosse, immaginando per Basso un peso di 67kg, la sua potenza media espressa in salita è stata di circa 420 watts. Savoldelli, con un peso di 71 kg, ha pedalato a 408w. 
Una differenza del 2.9% che confermerebbe il risultato a cronometro.