Freccia Vallone 2005

Per una volta azzecco il pronostico: avevo puntato su Di Luca, e Danilo sul muro di Huy, un chilometro che sembra disegnato per esaltare le sue doti di finisseur, si aggiudica la 69° edizione della Fleche Wallonne.

Rebellin, già 4° all' Amstel Gold Race, ancora una volta piazzato : rispetto all' anno scorso sembra 1-2 kg più pesante, mentre Di Luca è magro e definito come non mai.

Su una pendenza del genere (11.8%, con punte al 20%) anche un solo kg di peso può essere determinante: a parità di potenza espressa, su un km si perdono dai 2" ai 3".

3'01" ha impiegato Di Luca per scalare l' ultimo km , prestazione nettamente più lenta rispetto al 2004(2'45"): la volata è stata lanciata un pò in ritardo con molti corridori in prima fila a controllarsi fino ai 300m finali.

Nonostante la media di 42.4 km/h, ben 60 corridori si sono presentati in gruppo ai piedi del muro, a sottolineare ancora una volta la mancanza di una vera selezione nel plotone.

Impressionante la prestazione di Jens Voigt, in fuga per oltre 140 km, gli ultimi 40 da solo, con un vantaggio sul gruppo in caccia mai superiore ai 2', ripreso a soli 4km dall' arrivo... 

20 Apr 2005