Giro delle Fiandre 2008

07 Apr 2008

6h24' di corsa spettacolare, intensa e incerta nell' epilogo hanno premiato alla fine il corridore più forte e coraggioso.

Stijn Devolder a 25 km dall' arrivo lascia i compagni di fuga e se ne va tutto solo: 33' per gli ultimi 25 km (media 45 km/ora), 3'30" per scalare il mitico "Muur", 13' per gli ultimi 10km (media 46 km/ora), lottando contro un vento capriccioso e la fatica accumulata in una corsa resa ancora più dura dalle condizioni meteo, specie nella prima parte di gara (neve).

Partito forse con il compito di favorire la corsa di Boonen, Stijn ha trovato lungo il percorso una condizione di forma eccellente ed ha saputo approfittarne con intelligenza, incoraggiato da una giornata non felicissima del suo capitano.
Avuto il via libera, si è liberato dell' auricolare ed ha percorso a testa bassa, senza mai voltarsi indietro, la strada che lo separava dal traguardo.

Mantenere un vantaggio sugli inseguitori mai superiore ai 25-30" non è cosa semplice, ma nessuno tra i corridori all' inseguimento ha avuto le gambe per fare la differenza.