Età & Prestazioni Aerobiche

12 Nov 2014

Analizzando i record mondiali Master della IAAF dai 35 agli 80 anni, nelle gare dai 5000m alla maratona (vedi grafico allegato) risulta un calo medio della velocità in gara pari allo 0.8% ogni anno. 

Questo non è sorprendente: testi di fisiologia (1) riportano una diminuzione del VO2max pari all’ 1% ogni anno nei sedentari mentre nei soggetti allenati questo calo è leggermente inferiore (0.6-0.8%). 

È interessante, osservando il grafico, il fatto che le prestazioni diminuiscono con l’ età in maniera LINEARE: almeno fino a 80 anni, non si osserva un crollo improvviso delle prestazioni aerobiche. 

Questo consente di paragonare e classificare le prestazioni di soggetti con età differenti: un ciclista che a 60 anni su una salita di 500m di dislivello percorsa in 30’00” sale con una VAM 1000 m/h, esprime una prestazione superiore a quella di un 40enne che sulla stessa salita sale in 27’16” = 1100 m/h (infatti per eguagliare la performance quest’ ultimo dovrebbe salire in 25’51” a 1160 m/h, cioè 0.8% x 20 anni di differenza di età). 



1) : Physiology of sport and exercise , J.H. Wilmore & D.L. Costill. Human Kinetics. 1999.